logo

Dubbi, domande, curiosità?
Non esitare a chiedere!

+39 02 96709100 Via P. Togliatti, 27 - 21047 Saronno (VA) Via G. Parini, 1 - 21047 Saronno (VA) Scrivici un messaggio
Seguici
Image Alt

Notizie

  /  Notizie (Page 2)

Nell’ultimo decennio si sono moltiplicati in maniera esponenziale gli appassionati alla corsa e con loro sono moltiplicate le discipline della corsa: c’è chi ama la corsa in montagna (corsa in salita e discesa), chi preferisce i trial (gare molto lunghe a corsa a bassa velocità), altri ancora corrono per piacere e in amicizia (famose sono le gare amatoriali non competitive come le 10 chilometri) e non per ultimo c’è chi corre le maratone con l’obiettivo di abbassare il suo personal best. Ognuna di queste corse ha caratteristiche molto diverse le une

Un breve excursus in letteratura sull’importanza dell’attività fisica nella terza età. Cosa significa invecchiare L’ invecchiamento fa parte della vita ed è associato ad un progressivo declino delle abilità fisiche e mentali (ACSM, 2014). Con l’avanzare dell’età avvengono dei cambiamenti fisiologici e strutturali nell’organismo, come il deterioramento dei tessuti, dei sistemi organici e funzionali che comportano una riduzione delle capacità funzionali, il declino del volume e dell’intensità delle attività fisiche, che possono influenzare la vita quotidiana e la conservazione dell’indipendenza fisica negli anziani; aspetto molto importante per vivere la quotidianità anche in età

La struttura anatomica Il pavimento pelvico è costituito da un insieme complesso di muscoli, legamenti e fasce localizzati nella parte inferiore del bacino e addetti a innumerevoli funzioni organiche. Infatti, chiudendo la porzione bassa della cavità addominale ed estendendosi dal pube (anteriormente) al coccige (posteriormente), grazie alla sua localizzazione anatomica, ricopre un ruolo di sostegno degli organi interni salvaguardandone i rapporti anatomici oltre che garantire alcune funzioni vitali come ad esempio la minzione. Essendo i muscoli del pavimento pelvico posturali cioè tonici, ovvero deputati a mantenere uno stato basale di contrazione costante,

Un’attività che fa bene sia al fisico che alla mente delle future mamme. La gravidanza è un periodo davvero affascinante durante il quale, mano a mano che progredisce, si attuano mutamenti costanti nel corpo della donna e nei suoi bisogni. Ogni donna vive la gravidanza in modo diverso ma le modificazioni che si verificano in questi nove mesi vengono, in ogni caso, scatenate dall'intervento di numerosi ormoni: i principali sono l'estrogeno ed il progesterone che, aumentando in modo vertiginoso, permettono ai muscoli di rilasciarsi per fornire al bambino l'ambiente ideale in cui

La palestra Sistemha, in collaborazione con Meditel Centro Medico Polispecialistico, ha costituito un’equipe di professionisti per aiutare chi ha contratto il Covid19 a ritornare a fare sport e attività fisica. Il percorso per il recupero dello stato di salute e benessere ha lo scopo di fare chiarezza ed indicare quali possano essere le possibili tappe da seguire, dopo aver contratto il virus SarsCov2, non solo per ritornare a fare sport ma anche per recuperare la forma fisica a seguito di un periodo debilitante, in totale sicurezza. All’interno della pagina https://www.sistemha.com/come-tornare-ad-allenarsi-dopo-aver-avuto-il-covid19/ Sistemha in

Una domanda ricorrente da chi è ancora scettico. Una risposta dagli esperti. Il termine Pilates, negli ultimi anni, è entrato a far parte nel vocabolario del mondo del fitness e delle palestre, così come è molto semplice camminare per strada e vedere sorgere centri con l’insegna “Centro Pilates”. Ma che cos’è? E specialmente cosa si fa? Per prima cosa è bene ricordare che il termine Pilates non è un termine inventato ma non è altro che il cognome del suo fondatore, un tedesco, nato in Germania nel 1880. La sua disciplina divenne famosa inizialmente

TUTTO IL GIORNO SEDUTO DAVANTI AL COMPUTER? CONSIGLI PRATICI SU COME ORGANIZZARE LA PROPRIA SCRIVANIA   Il lavoro sedentario, ad oggigiorno, si colloca per la maggior parte di casi davanti ad un monitor e questo, come si può immaginare e come è già stato raccontato nell’articolo di Matteo Ferrari “Lo Smart Working: i problemi alla colonna vertebrale”, può portare a delle problematiche posturali importanti che coinvolgono in maniera dolorosa la zona lombare e cervicale. Abbiamo poi in più articoli evidenziato anche gli esercizi che possono essere svolti sia sul posto di lavoro per migliorare

Esercizi da poter effettuare a casa per migliorare il dolore alla zona cervicale Nei precedenti articoli abbiamo evidenziato come lo smart working o più precisamente la sedentarietà e l’inattività possono creare problemi in particolare alla zona lombare e a quella cervicale e come dei semplici esercizi svolti quotidianamente possano migliorare delle situazioni di dolore. Ricordiamo sempre, in casi in cui la sintomatologia sia particolarmente forte o persistente, di non approcciarvi da soli ma è bene rivolgersi preventivamente ad una figura medica professionista del settore che saprà valutare la vostra situazione e consigliarvi

Esercizi da poter effettuare a casa per migliorare il dolore alla schiena   In un precedente precedente articolo abbiamo descritto i problemi alla schiena causati dallo smart working o più precisamente dalla sedentarietà e dalla inattività. Quando si dice che il miglior rimedio per il mal di schiena è rinforzare una determinata muscolatura e avere pazienza, spesso noi istruttori non veniamo presi sul serio e il bombardamento di annunci online che pubblicizzano cure inutili (di ogni genere) non aiuta sicuramente chi si trova in questa situazione. Spesso vengono prescritti esami o soluzioni inutili solo

Perché è importante riprendere a fare movimento dopo aver contratto il Covid? E come si può farlo in sicurezza? Intervista a Matteo Ferrari, esperto Preparatore Atletico. Come sappiamo il Covid19 può, in alcuni casi, debilitare il corpo di chi malauguratamente ha contratto la malattia: stanchezza, affanno, difficoltà nello svolgere la normale routine quotidiana e perdita del tono muscolare sono solo alcune delle conseguenze riportate e conosciute. Un’attività fisica controllata, guidata e monitorata e un lavoro di equipe con il personale sanitario (medico e fisioterapista) permette una ripresa fisica in totale sicurezza. Abbiamo chiesto